Sim Sala Bim! Assunzione fatta

Lun, 30/12/2019 - 17:00
Il diritto al rovescio

Nella Pubblica Amministrazione le assunzioni e il turn over del personale incontrano da decenni forti limitazioni, frutto di una stratificazione legislativa che ha di fatto ridotto gli organici degli enti locali.
Ciò vale, però, per i funzionari scrupolosi, quelli timorosi delle conseguenze del mancato rispetto delle regole, quei pochi che ormai formano una sorta setta di fondamentalisti del testo unico degli Enti Locali. Per i maghi dell’assunzione, invece, basta poco: “A me gli occhi… Anzi il cervello” e si dà inizio allo spettacolo, pardon, all’iter amministrativo!
E qual è la prima abilità di un “illusionista” se non quella di distrarre lo spettatore e, con destrezza, agire sulla comune percezione della normalità?
E, infatti, normali sembrano le assunzioni di agenti di Polizia Municipale a tempo determinato effettuate con determinazione n. 55 del 26.10.2019 del Settore Polizia Municipale del Comune di Marina di Gioiosa Jonica.
Come tutte le magie che si rispettino anche in questa è presente il foulard nero che copre il cilindro: ovvero l’atto di indirizzo fornito dalla Commissione Straordinaria con deliberazione n. 117 del 02.07.2018, utilizzato quale pretesto per effettuare le discutibili assunzioni (tanto pochi vanno a leggere, poi, gli atti prodromici per vederne il reale contenuto).
Sulla scena (la premessa della determinazione in questione) viene quindi prospettato, in modo corretto, che il comma 2, dell’art. 36 del D.lgs 165/2001 preveda che possono essere assunti a tempo determinato solo i vincitori o gli idonei di graduatorie concorsuali a tempo indeterminato; e che, in linea con tale norma, con la determinazione n. 31/2019, l’Amministrazione avesse stabilito di assumere gli agenti di polizia locale necessari per le esigenze stagionali attingendoli da una graduatoria concorsuale a tempo indeterminato approvata dallo stesso Ente.
Dal serio si passa al faceto, tuttavia, quando viene scritto nel corpo della determinazione che: “per la suddetta graduatoria vi è stata una Sentenza del Consiglio di Stato che ha comportato, in modo prudenziale, da parte dello scrivente, di non procedere con le assunzioni sopra indicate”.
Infatti, siccome la sentenza citata ha annullato il concorso a tempo indeterminato bandito dal Comune di Marina di Giosa Jonica, più che di opportunità e prudenza il funzionario che ha emesso la determinazione avrebbe dovuto parlare di divieto di utilizzo di detta graduatoria!
Appurato, quindi, che l’Ente non può assumere per mancanza di graduatoria a tempo indeterminato, viene agitata la “bacchetta magica” e, di colpo, il comma 2, dell’art. 36 del D.lgs 165/2001, citato nella premessa, scompare!
Viene quindi fatto riferimento al comma 360 della Legge di Finanziaria del 31.12.2019 per ridare vita a una graduatoria a tempo determinato, approvata dallo stesso comune di Marina Gioiosa Jonica nel 2016 e ormai scaduta, dalla quale vengono assunti non i vincitori, ma gli idonei, con la motivazione ulteriore che: “…la graduatoria di Concorso è stata esaurita e che non ci sono Comuni limitrofi che hanno graduatorie per l’assunzione a tempo indeterminato di agenti di Polizia Municipale.”
Se non fosse tutta una “illusione” la motivazione rasenterebbe il falso ideologico, infatti, i commi 360 e seguenti della legge 30 dicembre 2018, n. 145, prorogherebbero la validità delle graduatorie concorsuali a tempo indeterminato e non pare, allo scrivente, anche quella della graduatorie a tempo determinato, e inoltre, al contrario di quanto affermato nella determina esaminata, ci sono graduatorie di concorsi a tempo indeterminato di altri comuni limitrofi (cfr, una per tutte, determina n. 193 del 26.11.2018 del Comune di San Luca). In ogni caso, proprio in ragione della legge finanziaria citata rimangono valide le graduatorie approvate entro il 2010 per cui non pare proprio allo scrivente che non vi siano “Comuni limitrofi che hanno graduatorie per l’assunzione a tempo indeterminato di agenti di Polizia Municipale”.
Inoltre, la Corte dei Conti, Sezione Regionale di Controllo per la Campania, con la delibera n. 31/2017, ha ricordato il principio, diffuso, secondo il quale “…se l'Ente non dispone di una propria graduatoria a tempo indeterminato, deve avvalersi di quella di altri Enti”.
Anche in questo caso, quindi, la procedura avviata dal Comune di Marina di Gioiosa Jonica è tale da far apparire il “diritto al rovescio”!

Autore: 
Alberto Brugnano
Rubrica: 

Notizie correlate