Regione Calabria: Tra due litiganti… il terzo gode

Dom, 16/02/2020 - 12:00

Fratelli d’Italia, con Domenico Creazzo e Giuseppe Neri, fa il pieno a Reggio Calabria. E adesso, gioco forza, i due si contendono lo scranno di Presidente del Consiglio Regionale della Calabria. Bisogna saper vincere e ragionare con la mente fredda. La politica è anche questo, specie quando si tratta di occupare ruoli di prestigio. Creazzo ha un pedigree politico di tutto rispetto: Sindaco da 8 anni di Sant'Eufemia d'Aspromonte, Presidente facente funzione del Parco Nazionale d’Aspromonte… D'altra parte anche Giuseppe Neri ha una carriera e un curriculum politico di rispetto. In questi casi bisogna far valere i numeri. In politica quelli fanno sempre la differenza. Chi è il più votato ha una marcia in più, il resto sono ragionamenti validi, ma che prescindono da quella che è la competizione per antonomasia. Quindi la scelta ovvia sarebbe quella di Domenico Creazzo, che ha racimolato 8mila voti.
Eppure l’imbarazzante situazione vissuta in seno al partito, che pone i due in antagonismo, rischia di escludere entrambi e di far emergere Filippo Maria Pietropaolo, di Vibo Valentia, persona molto vicina a Wanda Ferro che potrebbe rivelarsi il proverbiale terzo che gode… Pietropaolo è un cognome dai due nomi che potrebbe occupare l'unica casella di Presidente del Consiglio Regionale della Calabria a Palazzo Campanella.
Ancora una volta se così fosse, i reggini dimostrano di non saper far politica e di peccare di egocentrismo a loro discapito. Pazienza. L’importante, alla fine, è risollevare le sorti della nostra amata terra di Calabria.
Reggini, Cosentini, Vibonesi, Crotonesi, Catanzaresi… tutti fratelli siamo.
In questo caso, Fratelli d’Italia.

Autore: 
Luigi Palamara
Rubrica: 

Notizie correlate