L’Ospedale di Locri non sarà centro Covid: la soddisfazione dei sindaci

Sab, 28/03/2020 - 20:00

I Sindaci della Locride registrano con soddisfazione la netta presa di posizione della Presidente della Giunta Regionale Jole Santelli, che, con tempestività, adeguata fermezza e condivisa motivazione, smentisce la decisione dell’A.S.P. di realizzare un centro COVID all’interno degli ospedali SPOKE e, quindi, anche nell’ospedale di Locri.
I Sindaci, in seguito al confronto con i medici del Presidio Ospedaliero, e facendo proprie le preoccupazioni del personale medico, evidenziano come l'Ospedale di Locri è già in una situazione emergenziale per cui, senza normalizzazione, non è in grado di affrontare l'ulteriore emergenza sanitaria in atto.
Non è un no per partito preso ad un centro COVID nella Locride, ma la constatazione che l'Ospedale di Locri è in uno stato di evidente criticità prima della pandemia.
La proposta è che andrebbe valutata la possibilità della riattivazione dell’Ospedale di Siderno; tale struttura, valutate le condizioni obiettive, potrebbe gestire sia l’attività di pronto soccorso che la terapia intensiva e sub-intensiva. In alternativa  si dovrebbe valutare la realizzazione di una struttura anche modulare, che possa offrire l’adeguata assistenza alle diverse tipologie di malati di COVID. Ribadiamo infine la necessità di poter far svolgere la diagnostica attraverso i tamponi, ai laboratori di analisi presenti sul territorio, che siano abilitati a svolgere tale attività.
Fiduciosi aspettiamo (a breve!) che le parole vengano tradotte in fatti, con decisioni chiare e definitive su come attivarsi sul territorio della Locride. La nostra gente ha bisogno di certezze.

Il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci della Locride
Caterina Belcastro

Il Presidente dei Sindaci della Locride
Giuseppe Campisi

Il Delegato alla Sanità del Comitato dei Sindaci della Locride
Giovanni Calabrese

Rubrica: 

Notizie correlate