Domani l’inaugurazione di una fontana pubblica a Siderno

Dom, 24/11/2019 - 19:30

Lunedì 25 novembre sarà inaugurata la fontana posta su un terreno demaniale alla rotonda della circonvallazione nord confluenza di via dei Colli e via F. Romeo prospiciente alla piscina comunale. Con questa realizzazione si completa finalmente un iter durato anni e che ha visto l’Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita fare da pungolo affinché si dotasse la città di un nuovo luogo di approvvigionamento di acqua pubblica. Arriva qui l’acqua captata da una subalvea del Torbido che la riceve da un ricco afflusso dalle pendici delle pre-serre del comune di Grotteria. Acqua che si è rivelata di ottima qualità e da questa fontana sgorga prima che sia immessa nella rete cittadina, quindi non miscelata alle altre acque di adduzione. L’obiettivo perseguito è quello di abituare i cittadini ad usufruire gratuitamente di acqua potabile certificata e scoraggiare l’uso di quella imbottigliata in plastica, che oltre ad essere di qualità inferiore ha girovagato per mesi da depositi a camion e stive di supermercati prima di essere bevuta. Nel tempo essa assume elementi dalla plastica (Aldeidi, Monomeri, Oligomeri, Chetoni, Ftalati, Antimonio, Alchil fenoli oltre ad Acetaldeide ed Antimonio per effetto dell’esposizione continua a fonti di calore) che risultano tutti al di sotto della soglia di legge ma di cui non si conoscono gli effetti sul lungo periodo. Consumare l’acqua pubblica oltre che essere salutare si concretizza in un risparmio che per una famiglia di 4 persone si può quantificare tra i 190 e 240 euro all’anno. L’obiettivo si è raggiunto grazie alla collaborazione instaurata con le altre associazioni presenti sul territorio e la commissione che regge il comune. La fontana sarà dotata di una targa recante un QR Code che inquadrato con lo smartphone riconduce alle analisi dell’acqua. Nell’occasione verrà riqualificata l’area che allo stato vive una situazione di degrado anche per la presenza costante di cani randagi attirati dal cibo che viene costantemente depositato da ignoti sconsiderati. Nell’occasione verranno piantumati alcuni alberi autoctoni con l’auspicio è che l’area venga mantenuta pulita evitando di abbandonare rifiuti e avendone cura come un bene della collettività, auspichiamo che la zona venga dotata di un sistema di videosorveglianza. Con le manifestazioni denominate Acqua in Piazza s’intende restituire la centralità dell’acqua nella vita cittadina e creare anche un momento d’incontro e di scambio tra i fruitori. La cerimonia sarà arricchita con l’installazione di una panchina rossa perché Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita dall’assemblea ONU il 17 dicembre 1999. Sarà l’occasione per ricordarlo ai convenuti.

Autore: 
Arturo Rocca
Rubrica: 

Notizie correlate