Casa Surace: "La disoccupazione? Trasformate in lavoro i sogni"

Dom, 25/03/2018 - 16:40

Tutto ha inizio da una mattonella in un appartamento in affitto su cui c’era scritto “Casa Surace”. Non riuscendo a staccarla, un gruppo di amici e coinquilini decide che quello sarebbe diventato il loro marchio di fabbrica. Nasce così Casa Surace, divenuta oggi una social community con due milioni di fan sul web. A Casa Surace trionfano i valori del Sud, la vita dei piccoli paesi, il mangiare sano e... abbondante! Perché non c’è magia più bella di una nonna che frigge dalle quattro del mattino!
Nei loro video, i ragazzi di Casa Surace hanno rivisitato i classici Disney e i film di Hollywood in chiave meridionale, e così la scarpetta di Cenerentola diventa la scarpetta che si fa al Sud, quella col sugo, la Bestia quando si trasforma in un principe diventa un perfettino del Nord, in Shining al posto di Jack Nicholson c’è la mamma a sfondare la porta per far cambiare aria alla stanza, l’inferno scatenato da “Il Galdiatore” scatta al buffet di matrimonio e il musical “La La Land” finisce sulla Salerno-Reggio Calabria. Dissacranti e indomabili, i ragazzi di Casa Surace sono un’autentica forza della natura, in continua espansione.
A chi appartiene casa Surace? Chi è oggi il signor Surace?
Casa Surace è un po’ come la casa della nonna. Ha la chiave davanti la porta e può entrare chiunque, ma l’importante è che ti pigli ‘na caramella!
Quando avete iniziato esattamente cosa volevate fare?
Quando abbiamo iniziato volevamo fare esattamente quello che siamo ora. Usciamo video e ci divertiamo.
La vostra notorietà è cresciuta dopo aver lanciato “Il pacco da giù”, l’unica cosa in grado di unire Nord e Sud. Cosa c’è dentro?
Dentro al pacco da giù sono racchiusi tutti i sentimenti del Sud. La nostalgia di una mamma che per mesi non vede il proprio figlio, il desiderio della famiglia di far sentire il proprio affetto attraverso le conserve e i taralli da giù, l’occasione per il nonno di far assaggiare ai nipoti il vino e l’olio nuovo e la possibilità per la nonna di farci risparmire 5 euro per comprare un gelato.
Sempre a prendere di mira il nord e il sud, ma il centro?
Quando il centro prenderà una posizione parleremo anche di loro. Nel tour estivo abbiamo già dimostrato che il Molise esiste!
Siete riusciti a coinvolgere nei vostri video la nonna di uno di voi. Come l’avete convinta?
Nonna Rosetta rappresenta la nonna di tutti. In realtà non l’abbiamo convinta perché ancora non ha capito che quello che facciamo sono video. Per lei è tutto reale!
Trovare lavoro al nord per una mamma del Sud è una tragedia. E avere figli che fanno video da lanciare in rete e che non vogliono essere definiti youtuber?
Per una mamma del sud non è importante che lavoro fai ma se... HAI MANGIATO?
Un buon seguito sul web permette di pagare l’affitto?
Riusciamo a pagare l’affitto e il fine settimana non dobbiamo chiedere i soldi a mamma e papà per uscire con gli amici o la fidanzata.
Quando pensate di iniziare a lavorare?
Speriamo mai. La verità è che, per adesso, ci divertiamo tantissimo e non ci viene da definire lavoro quello che facciamo. Ogni mattina ci alziamo con il sorriso e con la voglia di dare il massimo. Siamo una bella squadra e dietro ogni video c’è un impegno quotidiano e intenso.
Come risolverebbe Casa Surace il problema lavoro in Italia?
Trasformate in lavoro i vostri sogni e non abbiate paura di fallire. Se ci siamo riusciti noi, ci può riuscire chiunque!
Avete intenzione di uscire dal mondo della rete?
Sicuramente sarà uno degli obiettivi futuri, però nonna già ci ha avvertiti: se uscite dalla rete mettetevi la maglia della salute!

Autore: 
Maria Giovanna Cogliandro
Rubrica: 

Notizie correlate