Un calabrese ai vertici dell’ortopedia nazionale

Ven, 31/05/2019 - 10:20

La Calabria ha una nuova eccellenza in campo medico. Si tratta di Massimo Candela, Direttore della S.O.C. di Ortopedia e Traumatologia del plesso ospedaliero “San Francesco” a Paola e da poco è stato nominato consigliere nel direttivo OTODI, società degli ortopedici italiani, di cui era già Presidente regionale. La nomina è avvenuta durante il 50° congresso nazionale OTODI, svoltosi a Sorrento nei giorni scorsi. Lo stesso Candela sarà presidente del 12° “Trauma Meeting”, il maggior congresso di traumatologia in Italia che si svolgerà a Riccione dal 2 al 4 ottobre 2019. Laurea in medicina nel 1989 presso l’Università degli studi di Pisa e presso la Stessa Università si è specializzato nel 1995, Allievo del Prof. A. Faldini.
Fino al 2004 è stato dirigente medico presso l’ospedale di Livorno e nello stesso anno è stato nominato direttore della S.O. C. di Ortopedia e Traumatologia del P.O. San Francesco a Paola.
Nel corso degli anni, l’ospedale San Francesco è diventato punto di riferimento sia per la patologia traumatica che per la patologia di elezione, Artroplastica di anca e Ginocchio.
Lo stesso dott. Candela fa parte del gruppo di studio nazionale sulla Protesi d’anca con materiale In titanio e Tantalio.
Di seguito un breve elenco delle più recenti nomine di cui è stato insignito il Primario:
Dal 2013 Direttore Dipartimento chirurgico dell’ASP di Cosenza.
Dal 2016 al 2019 Presidente OTO Calabria.
Dal 2018 Delegato Regionale della SIOT (Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia).

Rubrica: 

Notizie correlate