Turismo, concluso il progetto pilota Calabria – Russia

Gio, 11/10/2018 - 17:00

In queste giornate, così importanti per il turismo calabrese, al centro di importanti vetrine internazionali, si è concluso uno dei progetti più significativi dell'estate 2018: il programma pilota, promosso da Giuseppe Nucera, presidente di Confindustria Reggio Calabria, per la creazione di un flusso stabile e destagionalizzato di turisti provenienti dalla Russia.
A un mese di distanza dall'arrivo del primo volo Mosca – Lamezia Terme, il bilancio è estremamente positivo e ha già portato migliaia di altri visitatori nella nostra regione, nell'ambito di un'iniziativa ambiziosa che ha toccato praticamente tutto il territorio regionale, da Roccella Jonica a Capo Vaticano a Crotone, con una particolare attenzione alla fascia jonica. Un'area che, ad avviso di Nucera, “troppo spesso è stata colpevolmente trascurata, non solo dai decisori pubblici che a tutti i livelli non hanno pensato a un'adeguata infrastrutturazione del territorio, ma anche dal settore privato che sovente si è lasciato scoraggiare. Adesso – prosegue Nucera – dopo l'esperimento portato avanti con i primi sette voli charter provenienti dalla Russia, sono convinto che siamo entrati in una nuova fase. La sperimentazione del 2018 avrà infatti un immediato seguito a partire dalla primavera del 2019, quando partirà un programma mirato che si estenderà da maggio a ottobre”.
Il progetto aveva preso il via lo scorso 7 settembre quando, assieme al primo gruppo di visitatori, era arrivata una delegazione di oltre 20 tour operator russi accompagnati da Victor Sergeev, general manager di Tezoro, uno dei più importanti player del settore, che aveva manifestato “grandi aspettative dalla Calabria in termini di buona accoglienza, caldo, sole, mare, enogastronomia di qualità a base di prodotti tipici ed eccellenze. Qui a settembre e ottobre fa ancora caldo, si può godere di un clima mite e favorevole in un momento nel quale in Russia le temperature calano drasticamente; questo può essere un motivo di grande attrattiva per i turisti dell'Est europeo interessati alle mete del Sud Italia”.
Secondo il presidente di Confindustria Reggio Calabria, “il bilancio di questo 'kick off' è sicuramente lusinghiero nonostante la criticità del maltempo della scorsa settimana che ha inferto ferite profonde al nostro territorio, causando peraltro gravi lutti. Eppure, sia nelle settimane precedenti che in quelle successive, la nostra regione ha saputo offrire il meglio di sé sotto tutti i punti di vista: climatico-balneare, enogastronomico, culturale e artistico, ludico-sportivo. Abbiamo grandi potenzialità da mettere in campo ma occorre proseguire sul terreno del marketing territoriale che, attraverso questa operazione, ho personalmente avviato nella convinzione che ciascuno di noi debba dare un contributo alla crescita della Calabria a prescindere dal ruolo che svolge”.

Ufficio stampa Confindustria Reggio Calabria

Rubrica: 

Notizie correlate