Siderno: una tavola rotonda ha analizzato i “linguaggi dell’odio”

Sab, 07/10/2017 - 16:20

A conclusione del percorso formativo “Avvocati in aula”, come incardinato nell’alternanza Scuola Lavoro, ha avuto svolgimento presso l’ I.I.S. “ G. Marconi” di Siderno una partecipata tavola rotonda - che ha visto la presenza del Sindaco di Siderno, ing. Pietro Fuda - dal tema “Linguaggi dell’odio del diritto e della letteratura”, in collaborazione con il COA di Locri. L’argomento – ha sottolineato il consigliere del CNF , prof. Michele Salazar- è di pregnante attualità, di grande interesse e importanza posto che,attraverso i sistemi di diffusione in rete, si è consolidata l’errata convinzione di poter esprimere liberamente il proprio pensiero anche incitando all’odio.
È un momento di grande soddisfazione – ha dichiarato il Dirigente Scolastico, dott. ssa Clelia Bruzzì – pensiero condiviso dalla presidente del COA, avv. Gabriella Mollica, ospitare un importante convegno che ha suggellato un percorso formativo condotto in attuazione di un protocollo d’intesa tra il MIUR e il CNF, consentendo agli allievi - guidati dalla referente prof.ssa Maria Sciarrone - una full immersion sui temi della legalità.
Anche il consigliere del CNF presente all’iniziativa, avv. Carla Broccardo, ha sottolineato la grande importanza dell’argomento oggetto di riflessione da parte delle avvocature dei Paesi del G7. La comunicazione “attraversata e contaminata” dall’odio riversa i suoi effetti negativi nella professione forense pregiudicando il diritto di difesa dell’avvocato, come gli ultimi fatti di cronaca hanno dimostrato.
La tavola rotonda è entrata nel vivo con l’intervento del prof. Salazar, giurista e letterato, che ha magistralmente condotto, catturato e presentato alla platea un’idea di giustizia e diritto in tutte le sue immagini letterarie. E lo ha fatto “passando in rassegna pagine di scrittori che hanno creato un mondo che al tempo stesso è letterario e chiave interpretativa del diritto”.
Veneranda Legato

Rubrica: 

Notizie correlate