San Luca: arrestato Antonio Pelle

Gio, 16/10/2008 - 00:00

La squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato questa notte Antonio Pelle, capo del clan dei Pelle-Vottari, casata di ’ndrangheta di San Luca contrapposta a quella dei Nirta-Strangio nella sanguinosa faida che culminò il ferragosto dell’anno scorso nella strage di Duisburg, in Germania.

Lo hanno riferito fonti investigative.

L’uomo, che ha 46 anni e nel clan è conosciuto come "la mamma", si nascondeva nel bunker "sofisticatissimo" -- come lo ha definito il capo della mobile Renato Cortese -- di un’abitazione di proprietà di tre persone, finite in manette con l’accusa di favoreggiamento.

Quando si è visto circondato dai 50 uomini della mobile che hanno condotto l’operazione, Pelle si è arreso immediatamente.

Accanto al bunker, al quale si accedeva con un telecomando, gli agenti hanno scoperto una grande piantagione di marijuana, che il boss coltivava.

Autore: 
Redazione
Rubrica: