Nella periferia di Siderno si coltivano talenti

Mar, 15/05/2018 - 19:40

Lunedì 28 Maggio alle ore 20:30 ci sarà presso i locali della parrocchia Maria SS addolorata di Donisi un’assemblea per presentare alla comunità la proposta progettuale “Coltiviamo Talenti”. Andando ad utilizzare i fondi messi a disposizione dal concorso annuale tutti x tutti  destinato alle parrocchie. I ragazzi e le varie associazioni culturali e giovanili operanti nella popolosa comunità parrocchiale di Mirto-Donisi hanno presentato una proposta progettuale denominata “Coltiviamo Talenti”. L’ambizioso progetto prevede la creazione di un polo di aggregazione sociale nelle zone periferiche di Siderno, mediante l’utilizzo dei locali parrocchiali, dell’ex asilo comunale di contrada Ferraro e delle due piazze ricadenti nel territorio parrocchiale, la piazza dell’Emigrante e la piazza Berlinguer. Le attività previste sono molteplici: si va dal classico laboratorio artistico e di arte del riciclo sino al laboratorio di bioagricoltura, passando per il laboratorio di musica e teatro, la riscoperta dei giochi antichi e l’adozione di aree verdi, per abbellire e rivitalizzare aree pubbliche ad oggi trascurate e recuperare piccoli monumenti storici e targhe commemorative  altrimenti destinati all’abbandono  . La serata, aperta a tutti sarà dedicata non solo alla presentazione dell’idea progettuale ma anche alla formazione su come la Chiesa Cattolica utilizza i fondi dell’8X1000. Verrà inoltre illustrato il progetto della nuova chiesa che sorgerà proprio a Donisi. Saranno presenti all’iniziativa vari esponenti del mondo civile ed ecclesiastico tra i quali: Padre Gianluca  Gerace, responsabile diocesano del Sovvenire, Walter Tripodi, referente regionale per il sovvenire. Che  argomenterà sulla storia ,i valori e gli strumenti del sovvenire, don  Donato Ameduri, responsabile dell’ Istituto Diocesano sostentamento clero. Che argomenterà su come funziona e chi finanzia il sostentamento del clero, L’Architetto Giorgio Metastasio  che in qualità di responsabile dell’ Ufficio Tecnico diocesano. presenterà il progetto della nuova chiesa. Mentre la proposta progettuale già inviata telematicamente a Roma agli uffici del servizio per la promozione del sostegno economico alla chiesa cattolica  verrà presentata dai ragazzi della parrocchia.

Rubrica: 

Notizie correlate