Locride: 5 denunce da parte dei Carabinieri

Ven, 12/10/2018 - 18:00

Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Gruppo Carabinieri di Locri finalizzati alla repressione dei reati in genere con particolare attenzione a quelli di natura predatoria, nonché al contrasto di attività illecite legate allo spaccio di sostanze stupefacenti e al porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere. Nell’ultimo fine settimana sono state eseguite numerose perquisizioni personali, veicolari e domiciliari e diversi posti di blocco elevando numerosi verbali per infrazioni al codice della Strada. In tale ambito:

- i Carabinieri della Stazione di Caulonia hanno denunciato per lesioni personali aggravate due persone del posto, P.M.T. e A.L., rispettivamente madre e figlio. I due avrebbero picchiato, per futili motivi, M.M., anch’essa del posto, colpendola con un bastone. Solo l’intervento dei militari dell’Arma ha impedito che la situazione degenerasse. La vittima, stante le lesioni riportate, è stata fatta trasportare presso l’Ospedale Civile di Locri per le cure del caso;

- i Carabinieri della Stazione di Locri hanno denunciato T.N. e L.D. dipendenti di un comune della Locride. I due, in qualità di responsabile dell’Ufficio Tecnico e di elettricista, avrebbero realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica di proprietà dell’Enel, mediante la realizzazione di un ponte, al fine di alimentare numerose plafoniere stradali eludendo il reale consumo dei energie elettrica: i Carabinieri della Stazione di Gioiosa Jonica hanno denunciato due persone del posto, F.M. e M.A., per furto di energia elettrica. Nel corso di un controllo alla loro abitazione e azienda un allaccio diretto e abusivo alla rete elettrica pubblica;

- i Carabinieri della Stazione di Riace hanno denunciato un sorvegliato speciale di P.S., B.A., per violazione delle misure di prevenzione nei confronti delle persone pericolose. L’uomo non avrebbe ottemperato all’obbligo di presentazione presso quel Comando Stazione, imposto con la sottoposizione alla citata misura di prevenzione; i Carabinieri di mammola hanno denunciato un giovane del posto, C.A., per ricettazione. Lo stesso sarebbe stato sorpreso alla guida di un ciclomotore privo di targa e con il numero del telaio abraso.

Rubrica: 

Notizie correlate