L’esempio di Michele Placido

Lun, 24/11/2008 - 00:00

Michele Placido ha dato l’esempio, ha portato la speranza a San Luca, ha iniettato una dose massiccia di ottimismo attraverso la cultura e la terapia della recitazione. Ma soprattutto Michele Placido è sceso in campo. Lui l’antimafia la vive, la interpreta quotidianamente. La compagnia teatrale di San Luca è una realtà che si muove e si proietta nel futuro. Dalle pagine di questo giornale lanciamo un appello a tutto il mondo dello spettacolo, ai vari Jovanotti, Ligabue, Pelù e quanti altri prestano il loro nome a inutili parate antimafia. Non servono i concerti, non servono i proclami. Se il mondo del cinema, della musica, dello spettacolo vuole fare qualcosa per questa terra, venga in questa terra, non in nome dell’antimafia ma in nome della solidarietà sociale. Si girano film, video clip, documentari e trasmissioni televisive: vengano a portare le loro produzioni nella Locride, vengano ad operare in questo territorio, a costruire scuole di recitazione, di musica e quanto altro. Vengano a riempire i nostri alberghi a dare una speranza di lavoro ai nostri giovani: questa è antimafia. Quella che ogni giorno fa Michele Placido con i ragazzi di San Luca.

Autore: 
Redazione
Rubrica: