Klaus Davi fa irruzione nella casa occupata dalla famiglia Rodà, nel quartiere dei boss

Sab, 28/07/2018 - 10:00

È stato girato ad Archi, il quartiere di Reggio Calabria Nord noto in tutto il mondo per essere la residenza dei super boss della ‘Ndrangheta, alla presenza anche degli inviati del network francese M6, la prima tv transalpina privata in chiaro. Nelle immagini (online al link https://www.youtube.com/watch?v=8PuCyi6iA4Q&feature=youtu.be) si vede il massmediologo Klaus Davi che fa irruzione in un appartamento occupato dalla famiglia Rodà, un cognome ben noto a Reggio Calabria. Davi, forte dell’autorizzazione del legittimo proprietario, il signor Marcello Arcudi, si introduce nella casa occupata formalmente da una donna con un bambino.

“Questa è una casa occupata – dice Davi – io sono stato autorizzato dal legittimo proprietario a introdurmi nell’appartamento”, ripete il giornalista. Pochi secondi e in soccorso della donna sola col bambino arrivano ben 4 persone, tra cui un giovane uomo che lo aggredisce verbalmente: “Non ti vergogni? Non sei neanche un vero maschio”. Klaus Davi nel corso del filmato afferma: “Secondo numerose sentenze, nulla ad Archi può accadere senza l’ok della ‘Ndrangheta. È chiaro che dietro queste occupazioni c’è un’organizzazione”. Tesi confermata dal titolare della casa, il signor Arcudi, che conferma: ”Non sono occupazioni improvvisate, c’è palesemente un’organizzazione. Dov’è lo Stato?”

Rubrica: 

Notizie correlate