Il sindaco metropolitano Falcomatà alla Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico

Sab, 29/09/2018 - 10:30

«Una splendida manifestazione, un grande onore averla ospitata nella nostra città. Lo sport rappresenta uno straordinario veicolo di socialità, un'occasione per promuovere l'incontro tra i giovani, creando momenti di grande valore educativo, capaci di abbattere le barriere fisiche e soprattutto quelle culturali». È quanto afferma il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà partecipando alla Giornata Nazionale per lo Sport Paralimipico, promossa dal Comitato Italiano Paralimipico, che si tiene oggi nelle città di Reggio Calabria, Roma e Milano. «Ringrazio il presidente del Cip Luca Pancalli per aver scelto la nostra città come uno dei tre teatri nazionali dove svolgere questa splendida manifestazione - ha aggiunto il sindaco - migliaia di ragazzi oggi hanno avuto l'occasione di stare insieme, all'aria aperta, riempiendo le nostre città di colore e di entusiasmo. Un evento che ci riempie di orgoglio e che gratifica soprattutto gli sportivi, le società, le federazioni e tutti coloro che ogni giorno lavorano nell'ombra, in silenzio, con fatica e con grande passione, per consentire ai ragazzi diversamente abili di vivere momenti di sport, di condivisione e di spensieratezza»«Una splendida manifestazione, un grande onore averla ospitata nella nostra città. Lo sport rappresenta uno straordinario veicolo di socialità, un'occasione per promuovere l'incontro tra i giovani, creando momenti di grande valore educativo, capaci di abbattere le barriere fisiche e soprattutto quelle culturali». È quanto afferma il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà partecipando alla Giornata Nazionale per lo Sport Paralimipico, promossa dal Comitato Italiano Paralimipico, che si tiene oggi nelle città di Reggio Calabria, Roma e Milano. «Ringrazio il presidente del Cip Luca Pancalli per aver scelto la nostra città come uno dei tre teatri nazionali dove svolgere questa splendida manifestazione - ha aggiunto il sindaco - migliaia di ragazzi oggi hanno avuto l'occasione di stare insieme, all'aria aperta, riempiendo le nostre città di colore e di entusiasmo. Un evento che ci riempie di orgoglio e che gratifica soprattutto gli sportivi, le società, le federazioni e tutti coloro che ogni giorno lavorano nell'ombra, in silenzio, con fatica e con grande passione, per consentire ai ragazzi diversamente abili di vivere momenti di sport, di condivisione e di spensieratezza».

Rubrica: 

Notizie correlate