Davi: "Il servizio di Agorà dimostra che la risoluzione del problema Polsi non è scontata"

Mar, 09/07/2019 - 16:40

«La lodevole inchiesta del programma di Rai Tre Agorà Estate, andato in onda questa mattina, dimostra che in Calabria nulla ma proprio nulla è scontato. Il programma, solitamente condotto da Serena Bortone e guidato nella versione estiva da Monica Giandotti, ha dimostrato che quello che è accaduto per la Strada Statale 106 può accadere per Polsi. Invito tutti a guardare il servizio (visibile al link https://www.raiplay.it/video/2019/07/Agora-Estate-3c320209-3fd5-4826-b20... dall’inizio) trasmesso stamattina. Promesse, cronoprogrammi, comizi, ma poi il vuoto totale e la gente muore nel menefreghismo generale! D’altra parte ne so qualcosa. Con il presidente Oliverio avevamo incontrato sia Dario Franceschini che l’Ambasciatore israeliano Ofer Sachs per riportare da Parma la Bibbia Ebraica, ma poi la lobby dei musei l’ha bloccata, perché Reggio non conta nulla, non interessa a nessuno. Reggio Calabria può crepare... Un’altra, l’ennesima, barzelletta! Non credo sia colpa della Regione o di qualcuno in particolare. Credo anche, tornando alla strada per Polsi, che l’assessore Musmanno sia sincero ed è sicuramente preparato e sa fare il proprio lavoro. Ma le insidie sono ovunque e quindi stiamo con gli occhi aperti». Lo ha dichiarato Klaus Davi, consigliere comunale di San Luca.

Rubrica: 

Notizie correlate