Controllo straordinario del territorio: effettuati quattro arresti

Mar, 03/07/2018 - 17:00

Nel corso di un servizio di controllo del territorio eseguito nell’ultimo fine settimana, che ha visto impiegate oltre 100 pattuglie delle Compagnie di Gioia Tauro, Taurianova e Palmi, sono stati eseguiti 4 arresti, controllate complessivamente 781 persone e 538 veicoli, nonché elevate sanzioni per violazioni delle norme sulla circolazione stradale per circa 15.500 Euro.
In particolare:

  • i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Gioia Tauro hanno arrestato in flagranza di reato, GRASSO Michele, 37enne, pregiudicato del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nella circostanza, l’uomo, non ottemperava all’alt imposto da un equipaggio dei Carabinieri impegnato in un posto di controllo per le vie rosarnesi, volto all’accertamento delle violazioni alle norme della circolazione stradale, invertendo il senso di marcia e dandosi alla fuga. I militari, postisi all’inseguimento, hanno raggiunto il 37enne in una strada interpoderale, sorprendendolo mentre tentava di disfarsi di uno scatolone di cartone contenente 9 confezioni in plastica termo sigillate al cui interno era conservata sostanza stupefacente tipo marijuana per un peso complessivo di oltre 5 kg.. L’arrestato è stato trasferito alla Casa Circondariale di Reggio Calabria Arghillà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la droga è stata sottoposta a sequestro per la successiva trasmissione al RIS di Messina per le conseguenti analisi del caso;
  • la locale Tenenza invece, ha arrestato BELLOCCO Domenico 28enne, pregiudicato del posto, in ottemperanza all’Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, dovendo scontare la pena residua di 3 anni e 4 mesi per concorso in detenzione illegale di arma da fuoco aggravato dal metodo mafioso, commesso a Rosarno ed altrove nel 2009;
  • Infine, i Carabinieri della Stazione di San Giorgio Morgeto, hanno arrestato:
  • in flagranza di reato per furto aggravato di energia elettrica, SPERANZA Vincenzo, 56enne pregiudicato del posto, titolare di un esercizio commerciale di alimenti, poiché responsabile di aver manomesso in modo fraudolento il contatore del consumo di energia della propria rivendita.
  • in ottemperanza a provvedimento di cumulo di pene detentive, emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, MACRI’ Francesco, 21enne, pregiudicato del posto, dovendo scontare una pena residua di 3 anni ed 1 mese di reclusione per i reati di truffa, estorsione e altro, commessi tra il 2013 ed il 2015.

Il servizio in argomento rientra nel quadro di una più ampia attività di intensificazione dei servizi di controllo del territorio nella Piana di Gioia Tauro disposto dal locale Gruppo Carabinieri, soprattutto nei fine settimana, per garantire una incisiva attività di prevenzione e repressione delle condotte che minacciano la serena convivenza dei cittadini, nonché il monitoraggio del rispetto del codice della strada.

Rubrica: 

Notizie correlate