Amministrative: i candidati di Portigliola a confronto

Sab, 10/06/2017 - 18:04
Il sindaco uscente Rocco Luglio sente di non aver ancora fatto tutto il possibile per migliorare il paese ma, prima di poter riprendere il lavoro, dovrà superare l’ostacolo costituito da Pasqualino Panetta, che punta sulle politiche sociali.

Rocco Luglio - Nuove prospettive
Dal programma elettorale:
La lista a sostegno di Rocco Luglio riprende il proprio lavoro esattamente da dove era stato interrotto e conta di attuare la propria politica su due differenti livelli: uno amministrativo e uno gestionale. Il nuovo impegno di Luglio sarà un’azione collegiale, serena e trasparente, che implementi i servizi scolastici e le politiche sociali, promuova il lavoro e l’azione cooperativa tra i giovani e dia un nuovo volto al paese attraverso la sistemazione della viabilità, un nuovo impianto di illuminazione a LED, il completamento di piazze e luoghi di ritrovo, della rete idrica, la riqualificazione del centro storico e, non da ultimo, un progetto di albergo diffuso per migliorare economia e turismo del centro. Grande attenzione anche al risparmio energetico e all’ambiente, con l’introduzione della differenziata porta a porta, la diffusione della fibra ottica e l’ampliamento dei progetti di salvaguardia e valorizzazione dei siti archeologici di competenza del comune.

Pasqualino Panetta - Il “DOMANI” è il nostro impegno
Dal programma elettorale:
La lista a sostegno di Panetta si fonda sui principi di trasparenza, impegno e responsabilità, da perseguire con spirito di servizio, ascolto e dialogo con i cittadini. Portigliola ha bisogno di centri aggregativi come una ludoteca, una biblioteca e un centro che si prenda cura degli anziani. Servono sevizi alle famiglie, una rete comunale attraverso la quale valorizzare e curare i siti di prestigio storico e ambientale, una completa rivalutazione del tessuto urbano che passi non solo dal consolidamento delle opere già presenti, ma anche dalla realizzazione di un collegamento con il lungomare di S.Ilario. Ma si dovrà dedicare anche attenzione alle energie rinnovabili, alla differenziata, alla promozione delle attività artistico-culturali, oltre a un generale miglioramento della vivibilità grazie alla reintroduzione del servizio dei vigili urbani, al miglioramento dei servizi cimiteriali e igienici e all’implementazione delle attività produttive e artigianali.

Autore: 
Jacopo Giuca
Rubrica: 

Notizie correlate